Ricerca
comunità e distretti

Rinnovare la fede giorno dopo giorno

26.09.2018

L'apostolo visita la comunità di Busto Arsizio e comunica nuova forza.
 
/api/media/503611/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a5db1332205cd7de28696bc9ecb5fd8b%3A1642427954%3A5019634&width=1500
/api/media/503612/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=6ee36f0f27e97337cea2dc8dc98e9d4a%3A1642427954%3A2396959&width=1500
 

Mercoledì sera, 26 settembre 2018, la piccola comunità di Busto Arsizio (VA) ha accolto fratelli e sorelle della comunità di Trezzano sul Naviglio (MI) in occasione della visita serale dell'apostolo Rolf Camenzind, accompagnato dall'evangelista di distretto Roberto Manna.

La parola che è servita da guida per la predica si trova in Genesi, capitolo 12, versetti 1 e 2: "Il Signore disse ad Abramo: «Va' via dal tuo paese, dai tuoi parenti e dalla casa di tuo padre, e va' nel paese che io ti mostrerò; io farò di te una grande nazione, ti benedirò e renderò grande il tuo nome e tu sarai fonte di benedizione....»".

Dapprima l'apostolo ha ricordato il suo recente viaggio a Cuba, ove si trovano fratelli e sorelle abituati a vivere la fede in una difficile condizione, poiché non sono ancora totalmente liberi di riunirsi ufficialmente in occasione dei servizi divini. Tuttavia, con gioia, anche essi cercano di prepararsi al ritorno di Cristo, allo stesso modo in cui lo facciamo noi, che magari non dobbiamo nasconderci per ascoltare la parola di Dio.

Anche essi hanno ricevuto la medesima promessa nostra e che Dio stesso fece ad Abramo: vivremo insieme la grande benedizione di Dio, faremo parte del grande popolo della sposa di Cristo quando Egli ritornerà. Certo, Abramo dovette fare delle scelte a volte difficili, incomprensibili e dolorose, ma questa fede ed ubbidienza gli valse la possibilità di vivere la ricchezza spirituale di Dio.

Così anche noi e questi fratelli di Cuba avremo la possibilità di contemplare la realizzazione delle grandi promesse di Dio se sapremo resistere a tentazioni e difficoltà terrene. Saremo, a nostra volta, fonte di benedizione per il nostro prossimo e per le generazioni future così come lo fu Abramo.

Molte situazioni possono far sorgere dei dubbi, ma non dobbiamo arrenderci, e rinnoviamo la nostra fede giorno dopo giorno.