Ricerca
comunità e distretti

Bienvenido a Lecco

07.11.2018

Visita serale dell’apostolo Rolf Camenzind nella comunità di Lecco.
 
/api/media/503574/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c55137aa9daa45b43ed328d7d9526700%3A1642428908%3A3372837&width=1500
/api/media/503575/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=4e0066809cddc9f4a69d78bae53cae32%3A1642428908%3A3764474&width=1500
/api/media/503576/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=3b933afb18c593c302af47559eba9199%3A1642428908%3A1429732&width=1500
/api/media/503577/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=bf3b92ea9c559cc20c4fa6e2c1a48914%3A1642428908%3A4126415&width=1500
 

Mercoledì sera 7 novembre 2018, l’apostolo Rolf Camenzind, accompagnato dall’evangelista di distretto Roberto Manna, ha fatto visita nella piccola comunità di Lecco, ove ha servito i fratelli e sorelle presenti sulla base di una parola che si trova nella seconda Lettera ai Tessalonicesi 2, 16-17: “Ora lo stesso Signore nostro Gesù Cristo e Dio nostro Padre, che ci ha amati e ci ha dato per la sua grazia una consolazione eterna e una buona speranza, consoli i vostri cuori e vi confermi in ogni opera buona e in ogni buona parola”.

In apertura del servizio divino, il piccolo coro ha intonato con gioia un inno in spagnolo il cui ritornello suonava “Bienvenido!”. L’apostolo ha sottolineato come il Signore, quando ci rechiamo in chiesa, parla diretto al nostro cuore e ci dà il benvenuto nella Sua casa. Tutti dobbiamo sempre sentirci i benvenuti in questo luogo.

Ha proseguito affermando che nei momenti più bui e difficili è sempre bello avere la consapevolezza che Dio è con noi. Anche nell’ambito spirituale, se pensiamo alla nostra meta celeste, possiamo pensare che da soli non ce la faremmo, ma Dio ci offre l’aiuto dello Spirito di consolazione. Per le nostre anime ciò significa ricordarsi del ritorno di Gesù e del dono dello Sprito Santo, che ci accompagna nel cammino di fede. Lo Spirito ci aiuta anche a comprendere meglio le Sacre Scritture. Se contiamo sulla Trinità possiamo stare tranquilli: potremo compiere anche quelle “opere buone” di cui parla il testo biblico, se combattiamo il male ricevendo forze spirituali. Opere buone sono anche il sostenere la Chiesa, sostenere l’insegnamento di Gesù e attivarci nella Sua casa.