Ricerca
comunità e distretti

Bambini al planetario

24.03.2019

Una bella gita domenicale in compagnia al planetario
 
/api/media/503488/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=99c1f5df8dcf877279106896c7443b9b%3A1643458109%3A4550405&width=1500
/api/media/503489/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=79bf7f7dd57b718b402240191a3b48cc%3A1643458109%3A4714361&width=1500
/api/media/503490/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=e7680b2ec90f53d0b4ff7c1f3925493b%3A1643458109%3A7400451&width=1500
 

Non è certamente facile ammirare il cielo stellato da una città come Milano. L’inquinamento luminoso (e non solo) non è la condizione ideale per ammirare il firmamento.

Tuttavia ciò è possibile grazie al Planetario o, come ufficialmente si denomina, il Civico Planetario Ulrico Hoepli (imprenditore ed editore milanese vissuto tra fine ’800 e i primi tre decenni del ’900).

La struttura, inaugurata nel 1930 e situata all’interno dei giardini pubblici di Porta Venezia, fu donata alla città di Milano da Hoepli, il quale nutriva un particolare interesse per l’astronomia.

Il Planetario si avvale di un potente proiettore Zeiss e di un laser per gli effetti speciali, che proiettano sulla cupola – dal diametro di circa 20 metri, ricoperta di pannelli metallici – l’immagine del cielo stellato.

Domenica 24 marzo 2019, tutti i bambini del distretto Italia Nord-Ovest, accompagnati dai genitori e dagli insegnanti di dottrina, hanno trascorso un bel pomeriggio insieme; dapprima hanno consumato un pranzo al sacco seduti sull’erba e sulle panchine, poi hanno assistito allo spettacolo della volta celeste, ove hanno avuto la possibilità di imparare ad individuare le più famose costellazioni visibili dal nostro emisfero grazie ad una esperta voce guida.

Certamente una esperienza nuova, ed anche istruttiva, per molti, anche i più adulti, ma di sicuro una bella occasione di stare in comunione anche al di fuori delle singole comunità e un momento di aggregazione per i bambini.