Ricerca
comunità e distretti

Fiori d'arancio a Milano

23.03.2019

Sabato 23 marzo 2019 una bellissima giornata di sole ha fatto da cornice al “sì” di una coppia di nubendi, i quali hanno promesso amore eterno davanti a Dio e alla comunità riunita.
 
/api/media/503483/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c71ae16bc54d3f059c882b24a3fb11e5%3A1643452425%3A1651639&width=1500
/api/media/503484/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=4be86d71d79144fb37dd9241a0ff0398%3A1643452425%3A2350045&width=1500
/api/media/503485/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c38a81edb5b1918073942cff9b79e134%3A1643452425%3A6704949&width=1500
/api/media/503486/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=90efde3b8e5a3a0f3b3c9c2e9b35ba4b%3A1643452425%3A1981171&width=1500
 

Lo sposo è un sacerdote della comunità di Milano, mentre la sposa appartiene alla comunità di Lugano (Svizzera). Ma si sa, l’amore non conosce confini geografici. Inoltre, questa unione è molto particolare, dato che lo sposo è di origini argentine ed è residente in Italia, mentre la sposa è di origini brasiliane ed è residente in Svizzera. Ma Dio benedice l’unione matrimoniale in quanto fondata su sentimenti sinceri di amore e fedeltà.

Il servizio divino di benedizione nuziale si è svolto a Milano, nella chiesa di via Murat, ove ad attenderli c’era l’officiante, l’evangelista Gaetani, conducente della comunità di Lecco.

Egli ha rivolto alcuni preziosi pensieri alla coppia, traendo spunto dalla prima Lettera di Paolo ai Corinzi 13, 4-5: “L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; l'amore non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male”.

Da ora in avanti sta agli sposi rinnovare giorno per giorno questa promessa reciproca e attirare la benedizione della Trinità divina.